Archivio chef

I consigli dello chef

News CALZONE con impasto La Pizza +1

» leggi tutto

News FOCACCIA DOLCE con impasto La Pizza +1

» leggi tutto

News GNOCCO FRITTO con impasto La Pizza +1

» leggi tutto

Archivio news

News

News BRC e IFS: certificazioni al top!

» leggi tutto

News La Pizza + 1 a CIBUS CONNECT 2017

» leggi tutto

News La Pizza + 1 a MADE 2017

» leggi tutto

Archivio documenti

Sala stampa

News LA PIZZA +1: più grandi e oltre le Alpi

» leggi tutto

News Il video della Pizza +1 da Guinness!

Oltre un chilometro e mezzo di gusto italiano in due minuti.

» leggi tutto

News Conquistato il Guinness World Record per la pizza più lunga del mondo

Il record torna in Italia: tutta la rassegna stampa nazionale ed internazionale

» leggi tutto

BRC e IFS

Lo standard BRC (Technical Standard for suppliers of retail branded food products) è un documento progettato dai più importanti nomi della Grande Distribuzione inglese per verificare le metodiche di lavorazione ed i criteri igienici dei propri fornitori a fronte di principi comuni.

Lo schema BRC, oramai istituzionalizzato in Inghilterra e conosciuto in tutta Europa, è nato quindi dalla necessità di assicurare che i fornitori dei prodotti a marchio operino secondo standard ben definiti, Il BRC Food Global Standard rappresenta la norma più frequentemente richiesta dalle organizzazioni per la validazione dei propri fornitori.

Mentre lo standard BRC è un documento progettato dalla grande distribuzione inglese, lo Standard IFS è uno strumento equivalente emesso dai più importanti nomi della grande distribuzione tedesca e francese, con l’obiettivo di verificare le metodiche di lavorazione ed i criteri igienici dei propri fornitori a fronte di principi comuni.

Le impostazioni dei due standard sono molto simili perché il principio ispiratore è il medesimo. Le due norme, BRC e IFS, sono state sviluppate sotto l'egida del progetto Global Food Safety Initiative (GFSI) che mira ad armonizzare, con dei principi guida, i differenti standard della grande distribuzione per la validazione dei propri fornitori.

I due standard verificano in modo estremamente dettagliato la capacità dell’Azienda di soddisfare requisiti molto stringenti legati alla sicurezza alimentare. In particolare:

  • l’efficacia del sistema qualità
  • la gestione dell'HACCP
  • il rispetto della normativa alimentare
  • la formazione del personale
  • la gestione del prodotto/processo
  • la gestione degli ambienti di lavoro
  • il rispetto delle buone pratiche di lavorazione
  • l'adeguatezza igienica delle strutture del sito produttivo
  • Tutto, in un sistema approvato BRC-IFS viene messo sotto controllo: dalla qualità dell’acqua in produzione ai sistemi di controllo dell’aria compressa utilizzata, dalla forma degli angoli alle pareti al colore degli utensili.

    Entrambi gli schemi prevedono diversi livelli di conseguimento della certificazione, in pratica livelli di valutazione della capacità dell’Azienda di ottemperare ai requisiti di sicurezza alimentare richiesti.

    La Pizza + 1 ha sempre ottenuto entrambe le certificazioni al massimo livello.